Reggio trovato borsone con armi, timbri e carte identità XII circoscrizione

Nel corso della giornata di ieri i Carabinieri della Compagnia di Reggio Calabria sono stati impegnati in un servizio di controllo straordinario del territorio nel centro cittadino e nel quartiere  “Ciccarello” di Reggio Calabria. Nel corso dell’operazione che ha visto sul campo l’impiego di numerose “Gazzelle” dell’Aliquota Radiomobile e della Compagnia di Intervento Operativo del 12° Battaglione Sicilia, sono stati effettuati posti di controllo e perquisizioni personali, veicolari e d abitazione. Nell’ambito del servizio è stato effettuato un importante rinvenimento. Nell’ispezionare un terreno incolto, i militari hanno notato la presenza un borsone. All’interno del borsone veniva rinvenuto un elevato quantitativo di munizioni per arma lunga,  un centinaio, circa, di vario calibro, in perfette condizioni. Oltre alle munizioni veniva rinvenuto il necessario per effettuare il caricamento, alcune parti di arma, un ottica di precisione per fucile, e dell’olio spari utilizzato per lubrificare le parti metalliche delle armi da fuoco. L’importanza del rinvenimento và valutata in relazione agli ultimi oggetti rinvenuti. Occultate nel fondo del borsone vi erano dei timbri a secco riportanti la dicitura della XII circoscrizione del comune di Reggio Calabria, quella di Gallina, con i timbri vi erano anche decine di carte d’identità in bianco. Dagli immediati accertamenti emergeva che parte del materiale rinvenuto era stato asportato nel novembre dell’anno scorso all’interno della Circoscrizione di Gallina, evento per il quale i militari della Compagnia di Reggio Calabria avevano avviato sin dai primi momenti una intensa attività di ricerca ed investigativa per ridurre al minimo gli effetti negativi che potevano scaturire dalla circolazione di documenti contraffatti utilizzando delle materie prime originali. Sul materiale rinvenuto che è stato sottoposto a sequestro verranno effettuati tutti gli accertamenti e rilievi tecnici da parte della Sezione Investigazioni scientifiche del Comando Provinciale al fine di risalire al possessore del materiale.