Rosarno-donna si suicida lanciandosi da una balconata

Ebbene si… “finalmente per la gioia di molti”, i quali non verranno sicuramente più disturbati, la solita donna che da mesi, giorni, forse anche anni era al centro delle cronache Rosarnesi, questa sera ha portato a compimento la “sua missione” tra l’indifferenza delle istituzioni. Nonostante le numerose denunce , ad opera soprattutto di questo giornale, nessuno mai si è veramente interessato alla situazione di disagio estremo in cui versava la giovane donna trentaquattrenne, la quale sino a questa mattina ,tra l’indifferenza di tutti , si era arrampicata sul cartellone pubblicitario dinanzi alla scuola elementare in via Sottotenente Gangemi. Questa sera intorno alle venti si è poi lanciata dalla balconata, sopra lo stesso cartellone a cui, secondo testimonianze, aveva tentato di aggrapparsi nella caduta, che poi si è rivelata mortale. A questo punto è d’obbligo lamentare l’inefficienza, e poca professionalità, “di chi dall’alto delle proprie competenze”, ha fatto spallucce, lavandosene sempre le mani e giocando a scaricabarile. UN GRANDE PLAUSO VA A TUTTE QUESTE PERSONE CHE HANNO FATTO MORIRE UNA RAGAZZA DI SOLI 34 ANNI, che nonostante la provenienza, e i problemi di alcolismo, proprio per questo DOVEVA ESSERE AIUTATA- VERGOGNA