Rosarno, donna tenta suicidio difronte Scuola elementare Marvasi

Tentato suicidio in tarda mattinata a Rosarno. Intorno alle 12:30 una donna di nazionalità rumena ha provato a scavalcare le ringhiere difronte al palazzetto delllo sport per lanciarsi nel vuoto in Via Sottotenente Gangemi, ed è stata prontamente bloccata da alcuni presenti. Tanta paura soprattutto tra i bimbi dell’Istituto Marvasi che hanno assistito alla scena. La donna 34enne, non è nuova a questo tipo di espisodi, in passato infatti la stessa aveva provato a suicidarsi tagliandosi le vene. Anche in quell’occasione era stata prontamente bloccata dai presenti. Secondo innumerevoli testimonianze, la 34enne avrebbe gravi problemi di alcolismo, che l’avrebbero più volte portata a compiere gesti  estremi , mettendo anche a repentaglio la vita delle persone, forze dell’ordine e non, che intervengono in suo soccorso. Gli stessi operatori del 118 , hanno dichiarato che la donna in passato, durante il trasporto in ospedale, avrebbe addirittura tentato di aprire il portellone dell’ambulanza per lanciarsi in strada. Gli stessi collaboratori di redazione intervenuti sul posto hanno constatato personalmente le reali condizioni della donna(che avrebbe dichiarato di essere incinta), il cui unico scopo ( dopo aver tentato suicidio) era quello di ottenere denaro per l’acquisto di alcool, rifiutando qualsiasi altro tipo di aiuto/supporto, ed inveendo contro i medesimi. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri Polizia.