Termoarredi: il riscaldamento che diventa anche design

89

Quando si parla di riscaldamento, molte persone sono abituate a pensare a oggetti classici, come il termosifone in ghisa, la stufetta o il camino. Negli ultimi anni però il concetto di “impianto di riscaldamento è andato evolvendosi. Si è passati infatti da strumenti puramente funzionali, che servono solo a riscaldare gli ambienti, ai termoarredi contemporanei, veri e propri oggetti con un loro stile unico e inconfondibile, tanto che si parla anche di termoarredi design.

Questo articolo di oggi spiegherà più nel dettaglio cosa sono i termoarredi, quali caratteristiche e funzioni hanno e cosa possono dare di più alle nostre caserispetto ai normali impianti di riscaldamento.

Cosa sono i termoarredi?

Come già accennato, i termoarredi presenti sul mercato da qualche anno a questa parte differiscono di molto in confronto ai vecchi termosifoni e  caloriferi. Se i primi da un lato condividono con questi ultimi la funzione primaria di portare calore negli ambienti dove sono posizionati, dall’altro presentano un aspetto e delle specificità tutte particolari.

Innanzitutto, grazie alla loro varietà di forme, colori e materiali, hanno un’estetica molto più ricercata ed elegante, la quale permette loro di adattarsi in modo più armonico con gli arredamenti delle case di ultima generazione. Inoltre, rispetto agli ingombranti termosifoni di una volta, le dimensioni di alcuni modelli aiutano a guadagnare spazio e ad adattarsi alle molteplici esigenze di ciascun ambiente della casa.

Le funzionalità aggiuntive dei termoarredi

I termoarredi non solo sono in grado di riscaldare gli ambienti, ma lo fanno in un modo molto più efficiente.

Data la grande attenzione di molte persone alle questioni ambientali e a quelle dei consumi, i termoarredi aiutano a ridurre notevolmente il consumo energetico grazie alle loro tecnologie all’avanguardia. Per non parlare poi dei modelli elettrici, che quindi non necessitano della combustione di gas, gasolio o gpl per funzionare.

Questa tecnologia avanzata è visibile anche dalla numerosa serie di accessori di cui sono dotati, a partire per esempio dai termostati digitali, che si collegano alla rete wi-fi e offrono la possibilità di programmare il loro funzionamento in base alle nostre esigenze.

Ma non solo: i termoarredi possono essere dotati di appendini e mensole per gli asciugamani, specialmente quando si trovano nei bagni, oltreché di specchi e illuminazione integrata.

Il giusto termoarredo per ogni stanza della casa

La vasta scelta di termoarredi disponibili in commercio permette di trovare il modello più adatto per ogni ambiente della casa. Tuttavia, proprio per questo, bisogna considerare alcuni aspetti prima di procedere all’acquisto.

Se è importante acquistare un modello di termoarredo che soddisfi i nostri gusti estetici, allo stesso modo dobbiamo considerare le funzionalità che più ci interessano, così come dove andremo a inserirlo e le peculiarità del posto scelto.

Vediamo quindi di seguito le caratteristiche essenziali che deve avere il termoarredo in base all’ambiente della casa nel quale vogliamo installarlo.

La stanza da bagno

Il bagno è il luogo per eccellenza di questo oggetto. Il termoarredo nasce infatti proprio per riscaldare questa stanza e offrire a chi lo utilizza un ottimo supporto per appoggiare asciugamani e accappatoi. Dato che è anche un calorifero, rende questi ultimi sempre asciutti e caldi dopo che sono stati utilizzati per fare una doccia o detergersi.

Nel caso di un bagno piccolo, l’opzione migliore è quella di acquistare un modello verticale, con i due collettori tubolari ai lati e al centro tubi più piccoli a formare una sorta di scaletta, così da non occupare troppo spazio. Per la scelta del colore, di solito il bianco è il colore più adatto poiché si abbina ai sanitari, anch’essi generalmente bianchi; tuttavia, se si vuole ottenere un effetto più d’impatto, si può optare per colori più sgargianti.

Ci sono inoltre alcune importanti accortezze da avere prima di acquistare un termoarredo da bagno.

Prima di tutto, deve essere trattato con delle vernici epossidiche. Queste particolari vernici servono a rendere la sua struttura più resistente all’umidità – molto più alta ovviamente nel bagno che non nelle altre stanze della casa – e al deperimento del materiale.

Inoltre, in merito alla sua collocazione, è preferibile posizionarlo sulla parete immediatamente accanto alla doccia o alla vasca, così da rendere più agevole lo spostamento all’interno della stanza da bagno.

La camera da letto

Anche la camera da letto necessita di un adeguato riscaldamento, visto che è la stanza naturalmente legata al sonno e al riposo.

Anche qui, bisogna stare attenti a scegliere il modello più appropriato. Deve non solo essere coordinato con gli altri mobili della stanza, ma anche avere le dimensioni adeguate, affinché non occupi troppo spazio e permetta di muoversi agevolmente. Va poi posizionato nei punti più congeniali della camera, facendo attenzione a scegliere un modello verticale oppure orizzontale a seconda delle dimensioni della stanza e della sua disposizione.

Dato che si tratta di un luogo, come il bagno, dove spesso ci si prepara prima di uscire, è possibile scegliere modelli che dispongono di alcuni accessori, come per esempio l’illuminazione led integrata e uno specchio.

Il soggiorno

Essendo solitamente la parte più grande della casa, il soggiorno ha bisogno di un termoarredo che si adegui alle sue dimensioni.

Inoltre, sebbene debba comunque essere coordinato con lo stile generale della stanza, possiamo scegliere anche dei modelli più eclettici, per così dire, con colori e forme più particolari che ne risaltino il design, trasformandoli da meri oggetti funzionali a protagonisti dell’arredo.

Si può pensare anche a delle versioni che si integrino ancor di più all’interno del soggiorno, come per esempio i termoarredi a pannello da parete, i quali, oltre a riscaldare, fanno anche da ottimo elemento decorativo.

La cucina

Al contrario delle stanze finora descritte, la cucina invece è un luogo che, pur avendo bisogno di uno suo stile, è più legato alla praticità.

Per questo, quando andremo a scegliere un termoarredo per questa stanza, è bene optare per un modello più semplice e meno appariscente, che prediliga la funzionalità all’apparenza.

Per ovviare ai problemi di spazio, i termoarredi di ultima generazione sono disponibili anche in versioni modulari. Tali versioni risultano quindi facilmente componibili a seconda delle esigenze, così da adattarsi in maniera sempre efficace a qualsiasi tipo di stanza.

Oltre la casa

I termoarredi non sono solo ottime soluzioni per la casa ma sono delle valide possibilità anche per altri contesti, come per esempio hotel, luoghi di villeggiatura, uffici e sedi aziendali, oltre a tutte quelle strutture che desiderano donare un tocco di stile ai propri ambienti senza mai rinunciare alla funzionalità.

Articolo precedente Lorica Lake, successo senza precedenti per l’evento unico in Sila
Articolo successivoOmicidio Willy: condannati all’ergastolo fratelli Bianchi