Consigli utili per un imballaggio sicuro, robusto ed esteticamente gradevole

25

Nell’ultimo anno la pandemia ha raddoppiato, se non triplicato, il numero di acquirenti online che fanno shopping direttamente sul web.

La digitalizzazione dei servizi, in atto già da diversi anni, ha subito un’improvvisa accelerazione della quale hanno beneficiato gli e-commerce.

Oggi gli utenti possono comodamente mettersi davanti al computer o allo smartphone, ed effettuare uno shopping completo navigando tra gli e-commerce.

I negozi online riescono a riprodurre un’esperienza d’acquisto piuttosto simile a quella dei negozi fisici, fornendo consulenza e supporto continuo.

Per garantire che tutto si svolga correttamente durante il processo d’acquisto è necessario considerare una serie di aspetti, come ad esempio la spedizione e l’imballaggio.

Il prodotto, acquistato dal cliente, deve arrivare in perfette condizioni. Ecco quindi che il packaging assume un ruolo di primaria importanza, soprattutto se si tratta di articoli fragili o particolarmente delicati.

Se il prodotto dovesse arrivare guasto, rotto o malfunzionante, il cliente naturalmente lo rispedirà indietro. L’e-commerce dovrebbe provvedere poi al reso, condizione che fa lievitare i costi, riduce i guadagni ed ha un effetto negativo sull’immagine del brand.

Bisogna quindi seguire alcune regole d’oro per l’imballaggio dei prodotti, partendo dalla sicurezza.

L’articolo deve essere stabile all’interno del pacco, altrimenti urti, cadute e scossoni potrebbero danneggiarlo seriamente. Per prima cosa quindi è necessario scegliere scatoloni delle dimensioni adeguate, per poi riempirli adeguatamente all’interno.

I prodotti fragili o appuntiti vanno collocati al centro della scatola ed avvolti da strati di pluriball, mentre gli spazi vuoti vanno riempiti con materiali di riempimento.

In commercio esistono diversi materiali protettivi e di riempimento, che si adattano perfettamente ad ogni necessità.

Una bottiglia di vino naturalmente richiederà una tipologia di imballaggio diverso rispetto ad una maglietta o uno smartphone.

Dopo il boom degli e-commerce è aumentata la richiesta di pacchi da spedire, quindi c’è stato un forte incremento sul mercato dei materiali da spedizione.

Per questo motivo diverse aziende hanno avviato la produzione di imballaggi green ed ecosostenibili, come RAJA, per ridurre l’impatto ambientale ed i costi di gestione.

Sul sito di RAJA, azienda leader nel settore del packaging, è disponibile un ricco ed assortito catalogo di materiali per imballaggio di alta qualità, capaci di garantire spedizioni sicure ed affidabili per qualsiasi tipologia di merce.

Ultimamente sta aumentando l’utilizzo di nastri anti-effrazione o dei nastri in carta gommata, che innalzano il livello di protezione e di sicurezza, soprattutto quando vengono spediti oggetti di grande valore economico e particolarmente pregiati.

Alla funzionalità ed alla robustezza bisogna sempre affiancare anche l’estetica, altro fattore da non sottovalutare.

Il pacco è una sorta di biglietto da visita, la prima cosa che risalta agli occhi del cliente, ancor prima dello stesso articolo contenuto.

RAJA dà quindi la possibilità di personalizzare il pacco ed inserire i colori ed il logo della propria azienda, rendendo più aggraziata e piacevole esteticamente la consegna finale.

Articolo precedente Patrick Zaki è cittadino di Cinquefrondi, comune dei diritti
Articolo successivoAnimali allevati in pessime condizioni – denunciato allevatore per maltrattamenti