Operazione contro caporalato in Calabria e Basilicata: 52 arresti

La Guardia di Finanza di Cosenza ha compiuto stamani in Calabria e in Basilicata un’operazione contro il caporalato che ha portato all’arresto di 52 persone.
Per 14 delle persone coinvolte é stata disposta la custodia cautelare in carcere, mentre le restanti 38 sono agli arresti domiciliari. A carico di altre otto persone sono stati emessi obblighi di presentazione alla polizia giudiziaria. L’operazione ha anche portato al sequestro di 14 aziende agricole, 12 in Basilicata e 2 in provincia di Cosenza. L’operazione ha riguardato le province di Cosenza e Matera. Gli arresti ed i sequestri sono stati fatti in esecuzione di un’ordinanza di applicazione di misura cautelare emessa dal Gip di di Castrovillari, Luca Colitta, su richiesta del pm Flavio Serracchiani. Alle persone coinvolte nell’operazione viene contestato il reato di associazione per delinquere finalizzata all’intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro (c.d.
“caporalato”) ed al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.