Urna con resti rubata durante trasloco – ladro si pente e la restituisce

198

Durante un trasloco ha rubato un’urna cineraria contenente i resti di un uomo deceduto 2017, forse pensando che si trattasse di un oggetto di valore. Una volta accortosi del contenuto, ha probabilmente compreso l’errore commesso e ha depositato l’urna davanti a una chiesa consentendo ai carabinieri di restituirla ai familiari.

É accaduto nel comune di Giugliano in Campania, in provincia di Napoli, precisamente in località Varcaturo.

L’urna era stata custodita dai parenti in casa ma durante un trasloco, insieme con mobili, libri, suppellettili e scatoloni, era destinata a essere trasportata nella nuova abitazione.

Durante il trasferimento, qualcuno l’ha scambiata per oggetto di valore, un vaso antico o una teca di legno contenente gioielli, qualcosa, in sostanza, da rivendere per racimolare denaro.

E così, con la complicità della concitazione del momento, ha agguantato e fatto sparire l’urna. Solo immaginabile è la sorpresa che ha colto il ladro quando ha capito cos’era in realtà quell’oggetto. Sta di fatto che, forse per rispetto al defunto o semplicemente per superstizione, l’autore del deprecabile gesto si è preso la briga di depositare il reliquiario davanti a una chiesa. Il parroco è stato avvertito da una donna che ha notato l’urna,  consegnata poi ai carabinieri della stazione di Varcaturo i quali sono riusciti a rintracciare e a restituire i resti del caro estinto i familiari.

Articolo precedente Donna uccisa con diversi colpi di fucile: indagini in corso
Articolo successivoIncidente nel vibonese, cede sottotetto: uomo precipita per 5 metri