Ancora un appello degli Oss di Vibo che chiedono rispetto

83

Riceviamo e pubblichiamo


La tipica guerra tra poveri: gli oss di Vibo Valentia pretendono rispetto

 

“ È da più di anno che ci stiamo battendo per avere il diritto di essere assunti essendo la graduatoria oss più anziana in regione Calabria. Ci siamo fatti sentire in ogni modo e con ogni mezzo i giornali hanno riportato per mesi lo scorrimento previsto. Abbiamo interagito con gli uffici regionali e direttamente con il Governatore Occhiuto per farsi che le assunzioni si sblocchino, i sindacati Si Cobas hanno fatto un lavoro certosino, certi e fiduciosi sono ancora al nostro fianco.

Da fine Giugno l’Asp Cz Azienda Sanitaria Provinciale di Catanzaro ha acquisito le disponibilità per poi procedere con la contrattualizzazione degli operatori e ancora a oggi un ennesimo stop. Ferma la volontà a voler procedere con le assunzioni perché si deve attendere ancora..? C’è gente che è rimasta senza lavoro e anche chi in fretta e furia sta lasciando casa fuori regione per poter finalmente rientrare in Calabria dopo tantissimi anni al nord, un ricorso fatto giustamente dai colleghi di Cosenza però errato su certi versi dato che come abbiamo ben precisato quando si deve attingere da una graduatoria attiva si inizia con la piu’ anziana. Questa di Vibo V era volta al termine e da la si sarebbe continuato con l’ altra su A.O di Cosenza.Gli oss di Vibo V. rimangono ancora increduli a pensare ancora ulteriori disagi per la pubblicazione della prossima delibera. Confidiamo nell’ operato della direzione dell’Asp di Cz a parte la necessità di soccombere alle gravi carenze che oggigiorno affliggono i reparti dei vari nosocomi mi auguro non rendano vane tutte queste lotte e speranze fatte da sacrifici. Non vogliamo la guerra tra poveri ma sicuramente non staremo fermi a guardare.”

Gli oss di Vibo Valentia

 

Articolo precedente Calabria – messa in mare: indagato parroco chiede scusa
Articolo successivoCinquefrondi- tutto pronto per la sagra contadina