Arresti dei carabinieri in Provincia di Reggio Calabria

27.01.2014, Platì (RC), i carabinieri della Stazione di Platì, unitamente allo Squadrone Eliportato Cacciatori Calabria, hanno tratto in arresto P.N., di anni 52. Nel corso di una perquisizione domiciliare presso l’abitazione e nella sua disponibilità, militari operanti hanno rinvenuto una busta contenente circa 500 grammi di canapa indiana essiccata.

 27.01.2014, Mammola (RC), i carabinieri della Stazione di Mammola, nell’ambito di un predisposto servizio per il controllo, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato per evasione: G.C., di anni 49. Il predetto, autorizzato dall’ufficio GIP del Tribunale di Locri (RC) ad espletare attività lavorativa dal lunedì al venerdì in qualità di operaio forestale, veniva rintracciato in quella c/da Mandropaio, località posta a circa un chilometro di distanza dal luogo di impiego della propria squadra. Inoltre, dal controllo dei registri, emergeva che lo stesso era indicato in ferie.

 27.01.2014, San Luca (RC), i carabinieri della Stazione di San Luca, hanno deferito in stato di libertà: G.A., di anni 51, per il reato di ricettazione poiché, a seguito di servizio di rastrellamento in zona aspromontana, militari operanti hanno rinvenuto all’interno del suo ovile, un cassonetto in plastica destinato alla raccolta del vetro, con il codice identificativo rimosso, asportato giorni prima dal sito di raccolta di loc. Cucuzza, risultato essere di proprietà del Comune di San Luca.

27.01.2014, Reggio Calabria, i carabinieri della Stazione di RC–Rione Modena, traevano in arresto in esecuzione di una ordinanza di sospensione del beneficio dell’affidamento in prova ai servizi sociali: A.F., di anni 37. Provvedimento restrittivo viene adottato dall’A.G. emanante a seguito parere negativo alla prosecuzione del percorso riabilitativo, in relazione all’espiazione della pena di anni 3 di reclusione.

 27.01.2014, Reggio Calabria, i carabinieri della Compagnia – N.O.R.M. – Aliquota Radiomobile – di Reggio Calabria, hanno tratto in arresto nella flagranza del reato: L.P., di anni 48. Nella circostanza, militari operanti, corso servizio di contrasto dei reati in materia di stupefacenti, eseguivano una perquisizione all’interno dell’abitazione del predetto ove rinvenivano, abilmente occultati sul montante della porta d’ingresso, n. 12 involucri contenenti sostanza stupefacente del tipo “cocaina ed eroina” del peso complessivo di grammi 8 e n. 18 involucri di sostanza stupefacente del tipo “marijuana”, del peso complessivo di grammi 37. Medesimo contesto veniva rinvenuto un bilancino elettronico di precisione, ritagli di carta e cellophane, utilizzati per il confezionamento della sostanza, denaro contante per euro 225.