COVID Calabria: meno casi ma rischio zona gialla

104

In Calabria nella settimana 8-14 settembre si registra una performance in miglioramento per i casi attualmente positivi per 100.000 abitanti (257) e si evidenzia una diminuzione dei nuovi casi (-14,8%) rispetto alla settimana precedente.

È quanto rileva la Fondazione Gimbe nel monitoraggio settimanale sul Covid che segnala il superamento della soglia di saturazione per quanto concerne posti letto in area medica e in terapia intensiva occupati da pazienti Covid-19.

Elemento, questo, che potrebbe preludere al passaggio della regione in zona gialla.
La popolazione che ha completato il ciclo vaccinale è pari 62,4% (media Italia 68%) a cui aggiungere un ulteriore 5% (media Italia 6,1%) solo con prima dose. Tra le fasce della popolazione, gli over 50 anni che non hanno ricevuto nessuna dose di vaccino sono il 17% (media Italia 11,1%) mentre quelli tra i 12 e 19 anni nella stessa condizione sono il 41,1% (media Italia 33,7%); L’elenco dei nuovi casi dell’ultima settimana suddivisi per provincia vede in testa Reggio di Calabria con 121, Crotone 110, Cosenza 82, Vibo Valentia 28 e Catanzaro 26.

Articolo precedente Migranti: Spirlì, inconcepibile che Governo non intervenga “Coste della Calabria sono prese d’assalto”
Articolo successivoArrestato insegnante – aveva in casa cocaina, hashish e oltre 60 mila euro in contanti