Etna: nella notte violento parossismo: boati avvertiti anche in Calabria

376

Tredicesimo evento parossistico questa notte in Sicilia, dove l’Etna, ha continua a dare spettacolo.

La nuova fase, secondo i rilievi dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia-Osservatorio Etneo di Catania, ha nuovamente interessato il cratere di Sud-Est ed è durata circa tre ore: dalle 0.44 alle 3.42

Il fenomeno è stato caratterizzato da fontana di lava, emissione di cenere eruttiva, ricaduta sul versante Est dell’Etna, boati uditi a grande distanza (segnalazioni arrivate anche dalla Calabria) e una colata lavica che si espande lungo il versante occidentale della Valle del Bove.

Dal punto di vista sismico l’ampiezza del tremore vulcanico si è ridotta riportandosi su valori medi. Persiste una moderata attività stromboliana.

Articolo precedente L’italia rossa- arancione: cosa si può fare
Articolo successivoIncendiano auto di imprenditrice per estorsione: due arresti