USB: In Calabria troppe case a rischio crollo

121

C’è un problema che pervade tutta la Calabria, ed è quello dell’enorme numero di case a rischio crollo sparse nella nostra regione. Troppe volte ci ricordiamo di questo problema dopo qualche disgrazia, o a ridosso di qualche iniziativa d’emergenza per evitare il peggio. Ma troppo spesso poco si fa per prevenire rischi, le case rimangono in balia degli agenti atmosferici ,e ce se ne ricorda solo alla prossima emergenza.

La nostra regione, purtroppo, registra il record negativo degli edifici residenziali in mediocre-pessimo stato di conservazione: oltre un quinto delle case calabresi sono a rischio crollo, concentrate soprattutto nei vecchi centri storici e nelle aree interne. Questi edifici non rappresentano solo un rischio per i passanti e per i veicoli, ma spesso risultano essere contigui a case abitate che, nel caso di un eventuale crollo, potrebbero essere danneggiate a loro volta.

Nei giorni scorsi, sollecitata da diverse segnalazioni provenienti da più territori, tutte per segnalare la presenza di case pericolanti e pericolose per la cittadinanza, alcune addirittura del patrimonio di edilizia popolare, USB ha scritto a tutti i sindaci dei comuni calabresi per rimarcare il problema e chiedere se e quali iniziative i vari Comuni stiano realizzando per prevenire e ridurre i danni.

È una prima azione per affrontare una problematica sui cui USB intende mantenere i riflettori puntati.

USB Calabria

Articolo precedente Calabria – Presidente Occhiuto: “Se obbligo vaccini è necessario si faccia”
Articolo successivoRichiede green pass prima dell’imbarco – bigliettaio aggredito