Agguato nella notte. Trenta colpi di pistola contro il braccio destro del boss Mancuso

Agguato nella notte a Ionadi. Trenta colpi di pistola, sono stati esplosi contro Dominic Signoretta, 45enne, detto l’Ingegnere, ritenuto dagli inquirenti braccio destro di Pantaleone Mancuso.  L’uomo è riuscito a salvarsi, riparandosi dietro un muretto. Dalle ricostruzioni, sembra che i killer si siano nascosti in una siepe, attendendo l’uscita di casa di Signoretta. Una volta fuori infatti, gli avrebbero scaricato addosso la pioggia di proiettili. Domenic Signoretta è stato condannato in primo grado a 12 anni di reclusione dalla Corte d’Appello di Reggio Calabria in quanto ritenuto responsabile – nell’ambito dell’operazione “Mediterraneo” – di associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti con il clan Molè di Gioia Tauro.