Ucciso a colpi d’ascia – responsabile condannato a 16 anni

280

La Cassazione ha confermato la condanna a 16 anni di reclusione per Giovanni Voce, di 34 anni di Scandale, ritenuto il responsabile dell’omicidio di Giovanni Lucante, 37 anni, ucciso a colpi di ascia la sera di giovedì 17 gennaio 2019.

La sentenza della Suprema Corte ha accolto la ricostruzione della Procura di Crotone che aveva portato alla condanna di Voce a 16 anni di reclusione già nel processo con rito abbreviato conclusosi il 28 aprile 2020.

 

Articolo precedente Saccomanno (Lega), comportamento sindaco di Przemysl indegno
Articolo successivoCalabria – accoltella figlio al culmine di una lite