Francesco Laganà ( CDA UNIVERSITA’ MEDITERRANEA) : Studiare in Calabria per il riscatto del nostro territorio

Abbiamo scommesso sulla nostra città  e sulla nostra regione per rilanciarla ed essere protagonisti del cambiamento, così inizia la riflessione di Francesco Laganà rappresentante degli studenti al Consiglio di Amministrazione dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria.

“Studiare a Reggio Calabria e puntare sulla nostra Università vuole dire mettere le basi per costruire una classe dirigente che nel nostro territorio e altrove deve poter agire con la responsabilità e la competenza di chi si è formato in uno degli atenei che fornisce un elevatissimo livello di formazione e cultura” afferma il rappresentante degli studenti.

“Questo però da solo non basta” prosegue Laganà, “da un lato la formazione dall’altro l’inserimento nel mercato del lavoro con le nuove prospettive che il nostro territorio può offrire devono essere alla base di un lavoro sinergico che va instaurato tra l’Università Mediterranea, le Università dell’intera regione ed i vari enti locali territoriali”.

“Abbiamo visto” prosegue Laganà  “ le enormi prospettive che derivano dall’utilizzo delle risorse comunitarie ed allo stesso tempo le criticità che derivano dal mancato utilizzo delle stesse e che hanno portato diversi enti locali a perdere l’opportunità di essere al passo con le altre realtà presenti nell’ Unione Europea” ;  “riscontriamo ogni giorno la necessità da parte tutti gli operatori economici ed istituzionali rispetto all’esigenze di fornirsi di figure professionali all’altezza della sfida” 

Le nuove figure professionali si formano nel nostro territorio ma devono avere la possibilità di poter accrescere il proprio bagaglio culturale provando ad operare nei contesti propri di riferimento afferma Francesco Laganà.

Le nuove generazioni prosegue il rappresentante di ateneo della Mediterranea sono pronte alla sfida del momento rispetto a metodologie moderne ed al passo con l’epoca che viviamo nell’interesse della collettività e dell’utenza a cui vengono rivolti i vari servizi nei vari enti o aziende ove possono operare.

La nostra idea conclude il giovane rappresentate degli studenti è costruire partenariati, stage ed intese con i vari enti locali partendo proprio dalla città Metropolitana per favorirenuovi percorsi di inserimento per le nostre migliori generazioni che da un lato possono formarsi e acquisire competenze specifiche, dall’altro possono supportare i vari enti in quella “Svolta” necessaria ed auspicata necessaria per la nostra amata Calabria.