Asl, scoperto danno erariale da tre milioni e mezzo

Ancora una frode scoperta dagli uomini della Guardia di Finanza nei confronti delle Asl calabresi. Dopo le ricette false e i falsi invalidi, questa volta i finanzieri di Vibo Valentia hanno scoperto un danno erariale per 3,5 milioni di euro, immediatamente segnalato alla Procura regionale della Corte dei conti di Catanzaro. Sette componenti del management dell’Azienda sanitaria in carica tra il 2008 ed il 2011 sono stati segnalati anche alla Procura della Repubblica per abuso d’ufficio in quanto sarebbero avvenute presunte irregolarità nell’erogazione al personale di indennità del fondo incentivante e del fondo produttività.