Bomba trovata a Polistena, il Sindaco: “Una minaccia per l’intera comunità”

511

L’Amministrazione Comunale esprime preoccupazione per il ritrovamento di una bomba pronta all’uso sul territorio di Polistena.

Sono infatti ancora poco chiare le circostanze che ruotano attorno a questa vicenda a dir poco inquietante che ha scosso e lasciato perplessa l’intera comunità di Polistena.

“Ringraziamo le forze dell’ordine, in tal caso gli artificieri e tutto il personale della Polizia di Stato che hanno messo fuori pericolo la popolazione da un ordigno potente munito di detonatore a quanto pare attivabile a distanza” – a dirlo il Sindaco, Michele Tripodi-

“Non sappiamo se lo stesso avrebbe dovuto trovare destinazione contro qualcosa o qualcuno. Sappiamo però che il solo fatto del ritrovamento è una minaccia rivolta all’intera comunità onesta di Polistena. Un segno inequivocabile della presenza della ndrangheta che purtroppo è ancora organizzata nella nostra città e opera sul territorio, pronta e attrezzata a colpire. É questo il messaggio cifrato di tipo terroristico-mafioso proveniente da tale circostanza che merita i giusti approfondimenti investigativi- prosegue  Tripodi- “Proprio per tali motivi chiediamo che venga fatta piena luce su quanto avvenuto e non abbiamo dubbi che le forze di polizia porteranno avanti le indagini riuscendo a illuminare questa oscura pagina di cronaca che comunque richiede da parte delle Istituzioni e della società civile una risposta ferma di condanna e sdegno.Non possiamo pensare che sul tema della legalità e della lotta alla ndrangheta ci siano pause, l’attenzione deve sempre essere alta anche in momenti di calma apparente.

L’Amministrazione Comunale, ricordando che marzo è anche il mese della Giornata dell’Impegno e della memoria delle vittime di mafia, invita tutti i cittadini onesti e laboriosi a proseguire con dignità e coraggio lungo la via della legalità già tracciata che continueremo a percorrere insieme alle persone perbene respingendo qualunque forma di intimidazione esplicita o traversa rivolta alla comunità di Polistena.”

Articolo precedente Parroco Africano dell’Istituto Nazionale Azzurro salvato al Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria
Articolo successivoArrivati a Crotone 487 migranti, ci sono anche 40 minori