Calabria – Aggredisce moglie con calci pugni e coltello da cucina: arrestato 54enne

652

Un cinquantaquattrenne è stato arrestato dai carabinieri a Torano Castello, in provincia di Cosenza, con l’accusa di maltrattamenti contro familiari e conviventi, violenza sessuale, lesione personale e rapina.

Ha aggredito a calci e pugni la compagna minacciandola con un coltello al culmine di una lite scatenata dal fatto che la donna, a causa dei postumi di un recente intervento chirurgico, era impossibilitata ad aiutarlo nella macellazione del maiale.

La vittima delle violenze, riuscita a rifugiarsi da alcuni vicini dopo essere sfuggita alle ire del compagno si era rivolta ai militari ai quali ha raccontato che l’uomo l’aveva aggredita armato di coltello da macellaio afferrandola e scaraventandola contro una stufa e poi colpendola ripetutamente con pugni sul naso e alla testa tanto da farle saltare gli occhiali e la protesi dentale. Inoltre durante l’aggressione lui si era appropriato del suo telefono cellulare per impedirle di chiedere aiuto. A causa delle ferite riportate la donna è stata accompagnata e medicata nel pronto soccorso dell’ospedale di Castrovillari.

Le indagini hanno consentito ai militari di acquisire ulteriori elementi sulle vessazioni cui era sottoposta la vittima dal 2020. Alla donna, infatti, sarebbe stato impedito di frequentare la scuola di ballo e gli amici, di vedere la figlia, cosa che doveva avvenire solo in presenza del compagno; inoltre, era regolarmente costretta a consegnare all’uomo il denaro percepito a titolo di reddito di cittadinanza e di pensione di invalidità. In più occasione era stata minacciata di morte dal convivente, che le diceva che l’avrebbe “ammazzata e nascosta sotto la paglia” e costretta a subire rapporti sessuali contro la sua volontà nonostante non potesse averne, soprattutto nell’ultimo periodo, a causa dell’intervento chirurgico subito.

La donna è stata messa in contatto con centri antiviolenza.

Articolo precedente Taurianova: arrestato autore rapina parcheggio parco commerciale
Articolo successivoKiller di Ndrangheta evaso – catturato a Napoli