Calabria – agnello esposto in chiesa legato per le zampe, AIDA chiede intervento Procura

131

Esposizione di Agnellino Legato ai Piedi: AIDA Chiede Intervento della Procura di Vibo Valentia

L’Associazione italiana difesa animali ed Ambiente (AIDA) ha annunciato oggi che presenterà un esposto alla procura di Vibo Valentia in merito all’incresciosa vicenda avvenuta durante una funzione religiosa per le celebrazioni della Pasqua presso la chiesa di Santa Maria del Soccorso a Monterosso Calabro.

Secondo quanto riportato nel comunicato diffuso dall’AIDA, durante la cerimonia pasquale, un agnellino è stato esposto legato ai piedi, un gesto definito dall’associazione come una chiara violazione dell’articolo 544 del codice penale riguardante il maltrattamento degli animali. L’AIDA sostiene che il piccolo animale sia stato costretto a subire questa tortura per un periodo prolungato.

Nel documento inviato alla procura, l’AIDA chiede un’indagine approfondita per verificare le responsabilità di coloro che hanno perpetrato tale atto, a partire dal parroco fino a chiunque altro sia coinvolto. Si solleva anche il quesito riguardante il destino dell’agnellino dopo la funzione religiosa, con voci che suggeriscono la sua uccisione e consumo. L’associazione chiede pertanto di accertare se tali voci siano fondate e se siano state rispettate le leggi vigenti in materia.

Il presidente dell’AIDA ha dichiarato che il comportamento evidenziato durante la celebrazione pasquale è inaccettabile e contrario ai principi di rispetto e protezione degli animali. L’associazione si impegna a garantire che simili atti non restino impuniti e che vengano applicate le giuste sanzioni previste dalla legge.

Christian Carbone

Articolo precedente Calabria – cadavere di un 30enne trovato in auto
Articolo successivoPonte sullo Stretto – al via procedura per espropri