Calci e pugni alla figlia di 8 mesi della compagna: bimba ricoverata in gravissime condizioni

599

Una bambina di appena 8 mesi è stata ricoverata in gravissime condizioni all’ospedale di Bergamo dopo essere stata colpita con ripetuti calci, pugni e schiaffi dal compagno della madre.

Il tentato infanticidio, sul quale sta indagando la Procura di Pavia, è avvenuto ieri pomeriggio nel Milanese, nell’appartamento di un condominio in via Colombo a Casarile (Milano).

L’uomo accusato delle violenze sulla piccola è attualmente in stato di fermo ed avrebbe già ammesso le sue responsabilità davanti agli investigatori.

A chiamare i soccorsi, ieri, è stata la nonna. La bimba è stata trasportata al Policlinico San Matteo di Pavia. I familiari hanno spiegato ai sanitari che la neonata era caduta dal seggiolone, procurandosi così le ferite. Ma i medici, osservando sul corpicino della bambina numerose ecchimosi e lividi, non hanno creduto a questa versione ed hanno avvisato i carabinieri.

La bimba, considerata la gravità delle sue condizioni, è stata successivamente trasferita a Bergamo. La Procura di Pavia continua gli accertamenti per far luce sull’episodio ed appurare altre eventuali responsabilità oltre a quelle del patrigno già in stato di fermo.

 

Articolo precedente Omicidio-suicidio in Calabria: uccide la ex e poi si toglie la vita
Articolo successivoNdrangheta – operazione dei carabinieri: 31 arresti