Discarica abusiva sequestrata da Polizia locale

180

Un’area di 1000 metri quadrati adibita a discarica abusiva è stata sequestrata a Scalea dalla Polizia locale che ha contestato ad alcune persone, individuate anche attraverso delle immagini, il reato di attività di gestione di rifiuti non autorizzata.

In una fotografia aerea diffusa dal sindaco di Scalea, Giacomo Perrotta, si notano infatti alcune persone presumibilmente intente a scaricare rifiuti da un camion rosso direttamente nell’area di località Petrosa nel Comune di Scalea.

Tra i rifiuti sono presenti materiali vari, soprattutto voluminosi cumuli di vegetazione secca, presumibilmente frutto di sfalci di potatura.

“Fortunatamente – ha dichiarato il sindaco Perrotta – non si riscontra la presenza di rifiuti pericolosi”.
I responsabili, secondo quanto previsto dal Codice dell’ambiente, rischiano l’arresto da sei mesi a due anni e un’ammenda che va da 2.600 a 26.000 euro.

Articolo precedente Calabria – malore in strada: muore uomo
Articolo successivoMoto contro palo: 53enne morto a Laurena