La Nuova Rosarnese vola verso i playoff con un super Zappia

NUOVA ROSARNESE – REAL GIOIA 3-0

NUOVA ROSARNESE: Sgrò 6.5, Matalone 7, Marafioti 7, Ferraro 6.5, Condoluci 6.5, Zangari 7 (24’st Zungri 6), Quaranta 6.5, Tortora 7 (29’st Cisterna sv), Oliveri 6 (12’st Zerbonia 6), Mercuri 7, Zappia 8.

In panchina: Giovinazzo, Meliadò, Fenice, Pesce. Allenatore: Larosa-Zungri.

REAL GIOIA: Falleti 5, Sergi 5, Ventrici 5, Ritrovato 5 (29’st Arena sv), Porfida 5, Germanò 5.5, Castaldo 5.5, Copelli 5 (17’st Albanese 6), Mustica 5.5, Silvano 6, Brandimarti 5.5 (38’st Iannì sv).

In panchina: Ungaro, Barrese, Ritrovato F., Russo. Allenatore: D’Agostino.

ARBITRO: Paradiso di Lamezia Terme 6.5.

MARCATORI: 34’pt, 15’st e 47’st Zappia.

NOTE: Ammoniti Condoluci (NR), Mercuri (NR), Zerbonia (NR), Sergi (RG), Ritrovato (RG). Spettatori 200 circa. Angoli 4-1 Nuova Rosarnese. Recupero 1’ e 3’.

Vittoria importante per la formazione amaranto contro il Real Gioia, che si vendica completamente della sconfitta subita all’andata e con lo stesso risultato 3-0 per i rossoblù. Ma dall’inizio della stagione molte cose sono cambiate in casa amaranto, al loro esordio nel campionato di prima categoria come fanalino di coda del campionato, infatti dopo due giornate del girone di ritorno, la compagine rosarnese si trova in piena zona playoff e ad un punto dal terzo posto, segno che la squadra del duo Larosa-Zungri sta diventando una delle mine vaganti del girone D.

Questo derby, alla fine va alla Nuova Rosarnese che ha saputo mantenere alta la concentrazione e gestire nel modo più semplice possibile la gara senza nessun grosso pericolo per la difesa tranne qualche spauracchio creato dalla formazione ospite nell’arco dei 90 minuti. Per i primi 20 minuti di gioco le squadre non hanno creato delle occasioni da poter segnalare ma si sono studiate con l’intento di trovare il punto debole ed infliggere il colpo al momento giusto ed i padroni di casa al 21’ si fanno pericolosi con Zappia che su punizione calcia centralmente impensierendo in qualche modo Falleti. Ci riprova 7 minuti più tardi Mercuri, ma alla fine conclude sul fondo. Gli ospiti cercano di impostare il gioco ma senza riuscirci soprattutto in mezzo al campo con i centrocampisti amaranto che recuperano molti palloni e pronti a smistarli per gli attaccanti che ne fanno buon uso, ed al 34’ Zangari lancia Oliveri in area che calcia in porta ma viene murato dal difensore avversario, e sulla ribattuta Zappia a colpo sicuro di piatto effettua un tiro di potenza colpendo la traversa ed infine di testa insacca la palla in rete. Subito il colpo la formazione di D’Agostino prova a trovare il pareggio con Silvano 2 minuti più tardi ma spreca a lato così da chiudere la prima frazione sull’1-0 per la formazione amaranto.

Ripresa a dir poco scoppiettante con Zappia che al 46’ si trova davanti al portiere rossoblù calciando centralmente la sfera. Ma al 60’ sempre il solito Zappia non fallisce, concludendo a rete un traversone effettuato da Matalone con un tiro forte e preciso dove Falleti non può arrivarci. Ospiti alla caccia del gol per riaprire la partita cercando di effettuare qualche cambio per trovare l’occasione giusta per superare Sgrò, e al 66’ su un lancio di Silvano, Porfida colpisce di testa debolmente regalando il pallone al portiere amaranto. Passa solo un minuto e la formazione casalinga ritorna all’attacco con Matalone che recupera un pallone a centrocampo ed effettua una cavalcata di 50 metri entrando in area, ma il suo tiro termina sul fondo a pochi centimetri dalla porta. Altri 5’ e ancora Nuova Rosarnese in attacco, questa volta con Tortora che riceve un passaggio da Zappia e trovandosi davanti al portiere portiere tenta un pallonetto, però Falleti riesce a smanacciare il pallone indirizzandolo a lato. Nella disperata impresa di pareggiare i conti la formazione ospite tenta l’impossibile e al 78’ riceve una punizione dal limite che viene battuta da Silvano sull’angolo sinistro, ma Sgrò con una parata plastica mantiene la porta inviolata. Ormai sembra tutto finito, ma allo scadere su un contropiede amaranto, Mercuri serve perfettamente Zappia che non sbaglia firmando la sua prima tripletta personale con la maglia amaranto, cosa che era riuscita solo a Capitan Sibio due anni fa di siglare una tripletta in una partita.

Con questa vittoria, la Nuova Rosarnese centra la zona playoff portandosi ad un punto dal terzo posto e a 6 dal secondo, invece per il Real Gioia si avvicina la zona playout. Merito di questa vittoria va anche alla sempre presente tifoseria “Teste Dure ‘98” che sono il 12° uomo in campo, sostenendo la squadra in qualsiasi partita, sia in casa che in trasferta così da essere vicini alla squadra che sta ottenendo ottimi e inaspettati risultati sul campo, visto che nessuno all’inizio si aspettava che la formazione rosarnese facesse un campionato del genere. Adesso però la squadra deve pensare al prossimo impegno che si rivela molto ostico con la trasferta in casa della Bianchese, anch’essa in piena lotta per un posto ai playoff, invece per la formazione di mister D’Agostino ci sarà la difficilissima trasferta contro l’Aurora Reggio seconda forza del campionato.

Francesco Tripodi