Liti per affitto di casa non pagato: 32enne ucciso a colpi di fucile

527

Nella giornata di ieri un giovane di 32 anni, è stato ucciso a Palermo a colpi di fucile, da un 77enne, proprietario della casa dove viveva.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri del nucleo investigativo l’omicida avrebbe atteso che la vittima uscisse dal portone di casa prima di fare fuoco. Poi, è fuggito. I familiari del 32enne hanno subito chiamato il 112, un’ambulanza è arrivata nel giro di pochi minuti, ma i medici non hanno potuto fare altro che constatare il decesso.

Alcuni testimoni hanno raccontato delle frequenti liti per affitti non pagati al padrone di casa.

Il 77enne, arrestato al centro commerciale La Torre, nel quartiere Borgo Nuovo non ha opposto resistenza, è accusato di aver commesso l’omicidio al culmine di una lite nata perché la vittima da mesi era in ritardo con il pagamento dell’affitto. A bordo dell’auto dell’omicida, trovata vicino alla sua abitazione, è stato trovato un fucile.

 

Articolo precedente Matteo Messina Denaro si trovava in Calabria, le rivelazioni di due mafiosi
Articolo successivoDroga e cellulari in carcere, arresti in Calabria, Friuli Venezia Giulia e Sicilia