Neve in Calabria: escursionisti salvati da vigili del fuoco

202

Disavventura a lieto fine per due gruppi di escursionisti bloccati, in due diverse località montane della Calabria, dalle intense nevicate delle ultime ore.

Un primo gruppo, formato da dieci ragazzi più un cane, aveva pensato bene nella serata di ieri di percorrere a bordo di tre auto la strada che da Lorica porta alle vette della Sila Grande per poi trovarsi nel mezzo di una intensa nevicata.

E’ accaduto nella zona di monte Botte Donato, la cima più elevata dell’Altopiano calabrese nel comune di Casali del Manco, in provincia di Cosenza.
La comitiva, che si sarebbe avventurata per compiere l’escursione senza dotarsi della necessaria attrezzatura, era rimasta bloccata da 60 centimetri di neve. A soccorrere i malcapitati sono stati i vigili del fuoco del Comando provinciale di Cosenza che li hanno raggiunti e portati al sicuro. Le loro vetture sono rimaste sul posto e saranno recuperate quando le condizioni meteo lo consentiranno. Analoga vicenda è accaduta ad un altro gruppo di otto persone avventuratesi nella zona dei Piani di Novacco a 1.315 metri altezza nella zona del Pollino, nel territorio del comune di Saracena. Anche in questo caso provvidenziale si è rivelato l’intervento dei vigili del fuoco.

 

Articolo precedente Scoperta piantagione di mille metri quadrati: due arresti
Articolo successivoMamma si addormenta mentre allatta: muore neonato