Operazione The Imitation Game, i nomi degli arrestati

70

In particolare l’organizzazione, attraverso la creazione di un sito illegale per il gioco del poker online, con server e struttura di gestione all’estero, riusciva ad incassare denaro illecito che veniva successivamente fatto rientrare in Italia con l’acquisto di immobili.

 La struttura dell’organizzazione era di tipo piramidale. Forti erano i legami con i clan camorristici per il settore del gioco illegale: infatti i proventi venivano versati mensilmente ai “Casalesi” facenti capo a Michele Zagaria, Antonio Iovine e Francesco Schiavone.

 Per gli indagati è stato disposto anche il sequestro di beni mobili e immobili, riconducibili direttamente o indirettamente agli indagati, per circa 10 milioni di euro. Tra questi spiccano anche sale giochi e attività di ristorazione, oltre che autovetture, conti correnti e depositi bancari.

Di seguito i nomi degli arrestati

    BOI Antonio, nato a Roma il 2.08.79;

    CASCHETTO Itria, nata a Siracusa il 9.3.85;

    CILIBERTO Alessandro, alias Alex, nato Vibo Valentia (VV) il 22.11.77;

    DE DOMINICIS Stefano, nato a Roma il 7.05.66;

    DI MANNO Biagino, nato a Formia il 14.07.73;

    FEMIA Nicola, alias Rocco, nato a Marina di Gioiosa (RC) l’ 01.02.61;

    FERRARA Salvatore, alias Sasà, nato a Napoli il 5.07.71;

    GARGIULO Agnello, alias Nello, nato a Napoli il 12.01.70;

    GIORGI Emiliano, nato a Roma il 16.05.78;

    TANCREDI Luigi, nato a Potenza il 27.04.65;

Articolo precedente Mille borse lavoro nelle Corti di Appello, la soddisfazione di Romeo
Articolo successivoGioia Tauro, ubriaco aggredisce infermiere al Pronto soccorso