Palmi, prestigioso riconoscimento per la Polizia Locale

Di seguito la nota diffusa dall’Ufficio Rapporti con la Stampa:

Si è svolta a Riccione, in Emilia Romagna, l’annuale manifestazione “Noi Siamo la Polizia Locale”, organizzata dal S.U.L.P.L. e tenutasi presso la prestigiosa location dell’Hotel Mediterraneo.

Durante la tre giorni romagnola, i Corpi di Polizia Locale e gli amministratori si sono confrontati su numerose tematiche: evoluzione del rapporto di pubblico impiego, infortunistica stradale, costituzione del fondo per la contrattazione decentrata, prevenzione degli infortuni sul lavoro, alcol e stupefacenti, legge anticorruzione, controlli su DURC, appalti e subappalti ed atti di polizia giudiziaria.

La kermess si è conclusa con il convegno “La Polizia Locale, il suo futuro e l’Europa”, alla presenza del Sen. Maurizio Saia.

La Città di Palmi era presente con il Consigliere Comunale Avv. Antonio Papalia e con una delegazione del Corpo di Polizia Locale guidata dal Comandante Francesco Managò e composta dal Ten. Caterina Ambrogio, dall’Assistente Capo Daniela Calabrò e dall’Agente Scelto Filippo Gioè .

Il Corpo ha ricevuto il prestigioso riconoscimento della menzione d’onore, essendosi contraddistinto in ambito nazionale per le attività di controllo del territorio e di polizia giudiziaria, in particolare per l’alto senso del dovere, la professionalità e lo spirito d’iniziativa dimostrati sul campo.

Durante il proprio intervento, il Consigliere Papalia, dopo aver portato il saluto del Sindaco Giovanni Barone, ha richiamato l’attenzione “sulle ingiuste discriminazioni legislative perpetrate dallo Stato nei confronti degli operatori di Polizia Locale, recentemente poste all’attenzione dell’opinione pubblica dall’On. Rosanna Scopelliti”. Papalia ha, inoltre, evidenziato “la bontà della perseverante azione posta in essere dalla Polizia Locale di Palmi in sinergia con tutta l’Amministrazione, che contribuisce meritoriamente alla diffusione della cultura della legalità, mediante incisive azioni di contrasto verso tutte le forme di criminalità, anche ed in particolar modo di stampo ‘ndranghetistico-mafioso. Il Comandante Managò e tutti i nostri agenti – ha concluso il Consigliere – costituiscono motivo d’orgoglio per la Città di Palmi ed il riconoscimento ottenuto in questo autorevole contesto attesta il loro valore”.