Ritardi di ore sulla linea Cosenza – Reggio Calabria. La rabbia dei pendolari

Riceviamo e pubblichiamo

La vita del pendolare che fa la linea Cosenza – Reggio Calabria andata e ritorno è sempre più dura. Bastano due gocce d’acqua, una scossa di terremoto, lieve o meno, ed il gioco dei viaggi della speranza è fatto! Ieri 07/10/2019 c’è stata, ahimè, una scossa di terremoto a Caraffa di Catanzaro in mattinata e ci siamo ritrovate alle ore 17 di un uggioso pomeriggio di inizio ottobre a saltare da un treno all’altro perché ancora non sono stati completati i controlli sulle varie linee interessate. A breve inizieranno le piogge invernali e ciò vuol dire che tra Palmi e Scilla ci saranno i soliti rallentamenti per il solito (ormai vecchio quasi ci siamo abituati) problema delle frane e quindi ritardi di almeno mezz’ora a viaggio. Faccio questa vita ormai da anni per andare a lavorare e posso affermare con assoluta certezza che la situazione peggiora di giorno in giorno. Che il buon Dio ce la mandi buona, perché sperare in un intervento di chi di dovere ormai è più di un utopia!