Rosarno – Commissione straordinaria: “Pronto il villaggio della solidarietà”

403

Riceviamo e pubblichiamo

“Da decenni, il Comune di Rosarno è interessato dalla rilevante presenza di cittadini stranieri impiegati in particolare nelle attività stagionali del settore agro-alimentare. La Commissione straordinaria, fin dal suo insediamento, ha avviato una serie di azioni finalizzate alsuperamento della marginalità sociale e delle situazioni di degrado dei migranti in condizioni di precarietà abitativa, con particolare attenzione verso l’insediamento spontaneo di Testa dell’Acqua.

L’intensa attività posta in essere si è concretizzata anchecon l’ultimazione degli alloggi (nel recente passato già  abusivamente occupati da residenti e vandalizzati) realizzati con finanziamenti dedicati del Ministero dell’Interno pervenuti negli anni scorsi.

Il complesso di tali alloggi, denominato “Villaggio della solidarietà”, è costituito da residenze collettive suddivise in 4 moduli abitativi e permetterà in detta prospettiva di ospitare a regime 90 ospiti. Per disciplinare l’accesso e la presenza al Villaggio questa Commissione straordinaria ha provveduto a definire e adottare un apposito e innovativo Regolamento, che consente la fruizione delle strutture, a fronte del pagamento di un canone di locazione calmierato, a stranieri regolari aventi necessità abitative temporanee legate ad attività lavorative stagionali.

Nel mese di gennaio 2023 è stato così emanato un appositoAvviso Pubblico per l’assegnazione degli alloggi in questione. Le procedure per l’assegnazione degli alloggi ailavoratori stagionali aventi diritto che al momento ne hanno fatto richiesta, sono in fase di conclusione e la loro sistemazione presso il “Villaggio della Solidarietà” èprevisto a breve.

L’intero percorso è stato condiviso con il Terzo Settore e le Organizzazioni sindacali, attivando un fattivo confronto tra il Servizio sociale dell’Ente e le realtà associative operanti nel settore dell’immigrazione (in particolare, con la Comunità di Sant’Egidio e MEDU Medici per i diritti umani, Emergency) al fine di sviluppare progettualità condivise in funzione della gestione a regime della struttura, per le quali occorre reperire le necessarie risorse finanziarie.

L’attivazione della foresteria per lavoratori stagionali stranieri consentirà dunque progressivamente l’alleggerimento delle presenze presso l’insediamentoinformale di Testa dell’Acqua e a seguito della rimozione degli attuali fatiscenti container, il definitivo superamento del sito, già previsto dal Comune, in stretto coordinamento con la Prefettura di Reggio Calabria e d’intesa con la Regione Calabria, proprietaria dell’area in cui insiste il richiamato insediamento informale. In questa ottica, la programmazione degli interventi necessari sará attuata con specifiche risorse che verranno messe a disposizione da parte della Prefettura di Reggio Calabria attraverso il Ministero dell’Interno nell’esercizio finanziario 2023.

La stretta sinergia tra gli organi istituzionali è stata testimoniata una volta di più  anche dalla visita in data odierna del Prefetto di Reggio Calabria presso il “Villaggio della Solidarietà” , a conferma del complessivo impegno di tutte le Istituzioni interessate per affrontare e risolvere su input della Commissione straordinaria di Rosarno le complesse questioni connesse alla problematica affrontata in un territorio come quello di Piana di Gioia Tauro e in un Comune sciolto per mafia.”

La Commissione straordinaria
( Buda-Giannelli-Mancuso)

Articolo precedente Focus Ndrangheta – controlli carabinieri: 3 arresti e 10 denunce
Articolo successivoTenta di accendere fuoco con alcol: 30enne ustionata