Scavi in un terreno nel vibonese: si cercano resti di un cadavere

227

La Procura della Repubblica di Vibo Valentia e i carabinieri nella mattinata di ieri hanno avviato degli scavi in località Feudo D’Aquino, a cavallo tra i territori dei comuni di Zungri e Filandari.

Si indaga su un caso di lupara bianca risalente al 2008 e che riguarda un cittadino romeno nel Vibonese di cui da allora si erano perse le tracce.

Le indagini sono coordinate dal Procuratore capo Camillo Falvo e dal sostituto Eugenia Belmonte e mirano a scoprire il luogo esatto in cui sarebbe stata seppellita la vittima dopo essere stata uccisa da persone sulle quali sono in corso indagini.

Ad operare sul terreno sono i carabinieri del Reparto investigazioni scientifiche che ricorreranno anche al supporto dei cani molecolari.

L’uccisione dell’uomo, secondo il procuratore Falvo, sarebbe maturata in un contesto di rapporti privati.

Articolo precedente Calabria – Incidente su Ss 107 – morta 31enne
Articolo successivoQuindicenne accoltella una 14enne mentre amici riprendono scena con telefonini