Scoperto drone che trasportava droga e cellulari in carcere

358

Un drone che trasportava droga e cellulari smartphone nel carcere avellinese di Sant’Angelo dei Lombardi è stato intercettato dalla polizia penitenziaria.

Tutto il materiale trovato a bordo del velivolo – hashish, cocaina e quattro telefoni – è stato sequestrato.

Lo rende noto il delegato regionale dell’Uspp Maurizio Repola. “Grazie alla professionalità degli agenti – spiega il sindacalista -, coordinati dal comandante del reparto, nella serata di ieri è stato intercettato e catturato un drone che trasportava tre micro telefoni, uno smartphone, 180 grammi di hashish, e 20 grammi di cocaina”.

“Nonostante la carenza di personale, – sottolinea Repola – è stato impedito, grazie alla professionalità degli operatori della Polizia Penitenziaria che il carico giungesse all’interno dell’istituto”.

Il delegato regionale USPP si complimenta con i colleghi Sant’Angelo dei Lombardi che, dice, “ancora una volta, in condizioni operative emergenziali, riescono a garantire la legalità e a contrastare i traffici della criminalità tra l’esterno e l’interno del carcere di Sant’Angelo dei Lombardi”.

Per Ciro Auricchio e Giuseppe Moretti, rispettivamente segretario regionale e presidente dell’Uspp, “bisogna dotare la polizia penitenziaria di strumenti tecnologicamente avanzati come i dissuasori di droni e jammer per i continui tentativi di introduzione di droga e cellulari”.

Articolo precedente Ordina figurine online ma riceve a casa eroina pura
Articolo successivoPericoloso latitante scovato e arrestato nella locride