Tropea – Muore in ospedale durante accertamenti per crisi respiratoria

357

Un turista è morto oggi al pronto soccorso dell’ospedale di Tropea a causa di una crisi respiratoria che si è aggravata ulteriormente subito dopo il suo arrivo in ospedale.

Tutti i tentativi dei medici sono risultati vani.

La vittima è un 54enne, Fabio Cisotto, giunto da fuori regione, che con la famiglia stava trascorrendo un periodo di vacanze nella zona.

Verso le 16, l’uomo è stato portato al pronto soccorso con un’ambulanza del 118. Con lui è arrivata anche la moglie. All’operatore di triage ha riferito di sentirsi la gola chiusa, al punto da non riuscire quasi a respirare, aggiungendo di aver preso poco prima una compressa di un noto farmaco antinfiammatorio, che però non aveva sortito alcun effetto. Il paziente è stato preso regolarmente in carico dai sanitari ed avviato ad effettuare alcuni esami.

Durante il percorso di accertamento, nel giro di qualche minuto, la situazione è precipitata. L’uomo ha cominciato a star peggio, non riuscendo più a respirare per la gola completamente serrata. A quanto si è appreso in ambienti Asp, i sanitari sono immediatamente intervenuti ma ogni tentativo è stato inutile.

Secondo quando si è appreso in ambiente sanitario, è probabile che l’uomo abbia avuto uno shock anafilattico forse provocato dall’antinfiammatorio.

Una risposta sulle cause del decesso e l’individuazione di eventuali responsabilità arriverà dall’inchiesta che dovrebbe essere avviata dall’autorità giudiziaria e dalla stessa Azienda sanitaria dopo la denuncia presentata dai familiari della vittima che sono assistiti dall’avvocato Francesco Rombolà.

 

Articolo precedente Bimbo di 10 anni cade in un pozzo – morto
Articolo successivoIncendio a Rosarno – auto distrutta