Appello di Forza Nuova per prossime elezioni amministrative a Lamezia

Riceviamo e pubblichiamo

In merito alla convention tenuta sabato scorso presso il Teatro Umberto dal titolo “dissestati” e in cui noi di Forza Nuova eravamo stati invitati,di questo ringraziamo il movimento Labor ed il suo Presidente Pasqualino Ruberto ,sono uscite fuori tutte considerazioni importanti e delle quali per ovvie ragioni di verità non possiamo che essere d’accordo. Dopo una riunione dei nostri quadri dirigenti abbiamo però optato di non partecipare a questo incontro,nel pieno rispetto di tutte quelle forze politiche che in questo momento stanno combattendo l’attuale Amministrazione comunale,ma noi di Forza Nuova non ci sentiamo di percorrere una strada comune insieme a quello che è il centrodestra lametino. Pur stimando ed apprezzando diversi esponenti politici locali che fanno parte di questi schieramenti  alcuni dei quali sono presenti anche in Consiglio comunale,tutte persone perbene,ma non ci riconosciamo in questi schieramenti che alla fine alla città non portano nulla di nuovo e che rappresentano anche partiti che sono al governo regionale targato Scopelliti,che tanti danni ha causato alla nostra Lamezia. Noi di Forza Nuova siamo stati gli unici tra tutti i partiti che non sono inquadrati nella sfera del centrosinistra,a non aver né sostenuto né votato l’attuale governatore della Calabria e di questo ne andiamo orgogliosi in quanto avevamo intuito quello che poi è accaduto col duo Scopelliti-Talarico in primis,i quali hanno praticamente buggerato la nostra città in quella campagna elettorale del 2010,cavalcando e facendo proprie proteste popolari,come quella della Sanità ,accompagnate da promesse puntualmente disattese e che hanno profondamente deluso le aspettative dei lametini che in loro avevano riposto tanti auspici e speranze. Proprio per questo motivo noi Forza Nuova in vista delle prossime elezioni amministrative in città lanciamo un appello a tutti quei partiti e forze politiche improntati ad una difesa dell’identità nazionale e sociale,a tutte quelle associazioni e comitati che anche  al di là delle appartenenze ideologiche hanno dimostrato in questi anni di lottare e di difendere strenuamente Lamezia,sganciati dalla partitocrazia si sono dimostrate libere di attaccare coloro i quali hanno fatto del male alla nostra città e proponendo tutte cose interessanti e da tenere in considerazione. A tutte queste rappresentanze Forza Nuova si rivolge, auspichiamo un’ unione di forze e di idee  indirizzate per il bene di Lamezia,il centrosinistra abbiamo visto che cosa è stato capace di fare in 20 anni di governo cittadino,mentre dal canto suo il centrodestra rappresenta allo stesso modo quel modo di fare politica un po’ stantia e nella quale soprattutto non si riconosce la maggior parte della popolazione lametina ormai stanca e prostrata dal solito mainstream che questi tradizionali partiti offrono. Cosi come tutta la nazione ma soprattutto Lamezia ha bisogno di cambiare totalmente la propria classe dirigente che da oltre 30 anni a questa parte,in maniera trasversale da centrodestra a centrosinistra è stata sempre prona ed asservita ai poteri forti della città di Catanzaro,questo ormai per quanto possa apparire un luogo comune,è sempre di strettissima attualità. La nostra città ha bisogno di una sana ed autentica rivoluzione,intesa come radicale cambiamento delle cose,questo può partire da una serie di azioni nuove che portino rilancio sociale ed economico,come per esempio l’adozione di una moneta comunale complementare la quale in maniera pragmatica può dare risposte concrete e respiro ai tanti commercianti,artigiani,piccole e medie imprese ed alle famiglie che sono sempre più in difficoltà per via di un sistema usuraio che li strozza giorno dopo giorno. Forza Nuova è pronta a sostenere il rilancio di Lamezia insieme a chi riconosce queste analisi incontrovertibili,sono anni che questa classe politica puntualmente si presenta in campagna elettorale ed affronta gli stessi temi di sempre,che sono quelli tradizionali che vanno dallo smantellamento del campo rom di Scordovillo al rilancio del turismo attraverso lo sviluppo delle nostre Terme,ma da anni sempre le stesse cose in quanto queste non sono state mai risolte e non hanno mai trovato risposte adeguate. Ora che si è toccato il punto di non ritorno spetta a noi risalire ci auguriamo di vero cuore che questo venga recepito,cosi facendo il nostro appello non cadrà nel vuoto e Lamezia potrebbe finalmente respirare e vedere un totale cambiamento.

 

Igor Colombo

Segretario Provinciale

Forza Nuova