Assessore Trematerra precetta l’Inps per la cassa integrazione degli operai forestali

Nella sede del Dipartimento Agricoltura, Foreste e Forestazione della Regione Calabria si è tenuto un incontro tra l’Assessore Michele Trematerra e i rappresentanti delle organizzazioni sindacali degli operai forestali. Durante la riunione si è discusso in ordine ai ritardi della corresponsione, da parte dell’Inps, del trattamento di cassa integrazione per fine fondi ai lavoratori del comparto idraulico-forestale, dipendenti degli enti datoriali Afor e Consorzi di Bonifica. Al riguardo, l’Assessore Trematerra ha stigmatizzato il comportamento dell’Inps, che a distanza di due anni, non ha ancora convocato le commissioni provinciali per definire la concessione dell’istituto della cassa integrazione per fine fondi per quanto riguarda l’anno 2012. Le organizzazioni sindacali hanno colto l’occasione per manifestare il disagio dei lavoratori forestali per la mancata corresponsione dell’80% della mensilità di dicembre 2012, per la quale è richiesta la cassa integrazione. E in particolare, Flai, Fai e Uila, si sono dette pronte a manifestare anche nei confronti dell’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale, ritenendo inaccettabile la lungaggine dei tempi decisionali. L’Assessore Trematerra e la Regione Calabria hanno raccolto quindi il disappunto delle organizzazioni sindacali, ritenendo legittime le rimostranze delle stesse, e invitando l’Istituto a decidere immediatamente riguardo tale questione.