Caltanissetta, madre tenta di uccidere la figlia di 10 mesi gettandola nella fogna

L’ennesima storia triste che vede coinvolte una madre di 43 anni e una bimba di soli 10 mesi. La donna ha tentato di uccidere la figlia gettandola in un pozzo di ispezione della rete fognaria pubblica a Mazzarino, nel Nissino. Fortunatamente è stata bloccata dai carabinieri. Non è ben chiaro il motivo del gesto , sembra che la donna però soffrisse a causa del fallimento di entrambi i  rapporti sia con il marito , che con l’amante dalla quale era appunto nata la piccola.  La donna avrebbe avuto, secondo gli investigatori, anche l’intenzione di suicidarsi. Lo ha dichiarato ai carabinieri lei stessa subito dopo essere stata bloccata da alcuni passanti prima che compisse l’insano gesto.Si trova agli arresti domiciliari per tentato omicidio. La piccola  bimba è stata affidata a una comunità. A chiedere aiuto erano stati il padre della bimba e numerosi passanti che hanno visto la donna correre in lacrime verso un pozzetto di acque reflue con la piccola in braccio.