Musella su arresto Girasole: essere cauti nell’ attribuire patentini antimafia e nel creare facili miti

Riceviamo e pubblichiamo

In merito all’ arresto del sindaco di Isola Capo Rizzuto, Carolina Girasole, il Coordinamento Nazionale Antimafia “Riferimenti” con la sua Presidente, Adriana Musella, rileva la necessità di essere cauti nell’ attribuire patentini antimafia e nel creare facili miti. Il Coordinamento “Riferimenti” pur non entrando in merito alle motivazioni che hanno portato all’ arresto del sindaco, ritiene la vicenda lesiva per coloro che credono nella lotta alla mafia e quotidianamente spendono il proprio impegno. Per rispetto a chi ha sacrificato la propria vita, in nome dell’antimafia, non si può rischiare, infatti, la generalizzazione intorno a questo tema. Il Coordinamento considera l’antimafia un sentimento inviolabile e non un mezzo per fare carriera, business e immagine, denunciando che invece, l’espressione è troppo spesso abusata.Per quel che riguarda le cariche elettive e i pubblici amministratori, “Riferimenti” ancora una volta ribadisce l’ imperativo categorico di un esame attento del voto al fine di evitare sorprese e beffe nei confronti dello Stato di diritto.

Redazione online