Rosy Canale inizia sciopero della fame

14

Rosy Canale, successivamente al rigetto dell’istanza di revoca degli arresti domiciliari da parte del Gip di Reggio Calabria, ha iniziato lo sciopero della fame. Ad annunciarlo è il suo legale,  l’avvocato Giancarlo Liberati che ha parlato di ”ingiustificato accanimento” nei confronti della fondatrice e coordinatrice dell’associazione antimafia “Movimento delle donne di San Luca”, arrestata nei giorni scorsi nell’ambito di una inchiesta della Dda reggina per peculato e truffa, ma non per reati mafiosi.

Articolo precedente Don Pino Demasi rigrazia Antonino De Masi per iniziative a favore dei migranti
Articolo successivoPalmi, Pace e Barone: Proficua missione presso gli uffici regionali avanti su importanti finanziamenti per la Città