Tre arresti della Polizia di Stato nella Provincia di Reggio Calabria

Nota della Questura di Reggio Calabria.

Gli Agenti della Polizia di Stato hanno eseguito tre arresti in tre distinte attività che hanno interessato l’area ionica e l’area tirrenica della provincia di Reggio Calabria. Gli arresti sono stati eseguiti nei territori di Condofuri, Cittanova e Villa San Giovanni a partire dalla mattinata di domenica 10 novembre u.s. In Condofuri lungo la strada statale 106 Ionica, personale in servizio di controllo del territorio del locale Commissariato, ha tratto in arresto un giovane 27enne, residente a Bova Marina, ex militare, trovato in possesso di circa 200 cartucce per pistola di vario calibro, di un lampeggiante e di un dispositivo di segnalazione del Ministero della Difesa – Esercito Italiano, privo di numero di serie, del quale l’uomo non ha saputo fornire spiegazioni. A seguito della successiva perquisizione domiciliare, gli Agenti della Polizia di Stato, oltre a due pistole giocattolo prive del tappo rosso, hanno rinvenuto e sequestrato una pistola cal. 6.35, modello “browning baby” con matricola abrasa, munita di caricatore rifornito di sei cartucce, nr.1 cartuccia cal. 7,65 e un caricatore del medesimo calibro. L’ex militare con l’evidente passione per le armi, è stato arrestato per detenzione di arma clandestina e detenzione illegale di cartucce di vario calibro e condotto presso la Casa Circondariale di Reggio Calabria. Ieri, la competente A.G. ha convalidato l’arresto e disposto la misura cautelare in carcere.
Ieri pomeriggio, si è spontaneamente consegnato agli Agenti del locale Commissariato della Polizia di Stato, consapevole di essere attivamente ricercato dagli stessi, un 26enne, destinatario di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale – Sezione Gip-Gup di Palmi (RC) per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente in concorso. L’uomo, infatti, era coinvolto nell’operazione di polizia giudiziaria “Griffe” condotta dalla Squadra Mobile e dal suindicato Commissariato, rendendosi irreperibile all’esecuzione del provvedimento restrittivo dal decorso 15 ottobre. Il giovane, dopo le formalità di rito, è stato associato presso la Casa Circondariale di Palmi a disposizione della competente A.G.
Sempre nella giornata di ieri, in Villa San Giovanni, personale della Polizia di Stato in servizio di controllo del territorio, è intervenuto presso un esercizio commerciale ove una persona, in evidente stato di agitazione, attraverso il compimento di gesti inconsulti e violenti, ha danneggiato la porta di ingresso del negozio, terrorizzando i clienti e gli impiegati.
Grazie al pronto intervento, gli Agenti della Polizia di Stato hanno individuato un 38enne, originario di Augusta (SR), pregiudicato, quale autore del fatto, che è stato bloccato nonostante il suo tentativo di resistenza nei confronti dei poliziotti. Giunti presso gli Uffici del locale Commissariato P.S. l’uomo, che ha cercato ripetutamente di sottrarsi al controllo, è stato tratto in arresto per i reati di danneggiamento e resistenza. Il Magistrato di turno ha disposto il trattenimento dell’uomo presso le celle di sicurezza della Questura di Reggio Calabria, in attesa del rito direttissimo, che si è concluso ieri pomeriggio con la convalida dell’arresto e la sottoposizione del medesimo alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.