Cittanova, il Comune intitola strada ai caduti di Nassirya

Cittanova. A dieci anni dalla stage di Nassirya dove persero la vita 19 vittime, tra soldati e civili, l’amministrazione comunale guidata dal dott. Alessandro Cannatà, con delibera di Giunta n.193/2013 ha deciso di intitolare un viale ai ”Martiri per la Pace”. 

Il sindaco di Cittanova,  l’Amministrazione comunale , e la Presidenza del Consiglio comunale, hanno inoltre inviato il seguente messaggio al Comando Supremo Militare delle Forze Armate Italiane, comunicando proprio l’intitolazione del viale a tutti i caduti italiani impegnati in operazioni di pace internazionali: “il 12 novembre 2003, nell’Iraq da poco liberato da una cruenta dittatura, 19 cittadini italiani, tra militari e civili, caddero vittime in un attentato tragico che scosse le coscienze e le sensibilità del Paese. Un episodio drammatico, che restituì subito il senso di un martirio consumato ai danni di chi in quella terra d’oriente lavorava per la ricostruzione e la nascita della Democrazia e di una nuova stagione di libertà e diritti. Carabinieri, militari dell’Esercito italiano, un cooperatore internazionale e un regista. Martiri per la Pace che l’Italia riconobbe come ambasciatori dei valori e dello spirito italiano in giro per il mondo. Orgoglio di una nazione e della missione altissima che li animava. Nella ricorrenza del 10° anniversario della caduta degli Eroi di Nassiriya, il Sindaco, l’Amministrazione Comunale e la Presidenza del Consiglio di Cittanova (Rc), nel ricordare con profondo rispetto e rimpianto il sacrificio dei “Martiri per la Pace” ha disposto l’intitolazione di una importante via della città e successivamente ne curerà l’adeguata solenne inaugurazione. Un omaggio a tutte le vittime italiane cadute in Paesi dove la guerra devasta e annichilisce, nell’intento di ricostruirli e ridare speranza a quelle popolazioni devastate. La comunità di Cittanova e questa Amministrazione comunale salutano con orgoglio i militari impegnati in missioni internazionali pensate per costruire la Pace, con il sacrificio e la passione per la libertà”