Gioia Tauro, concluso il corso di formazione per volontari della Croce Rossa

Nel pomeriggio di  sabato 08 marzo,  presso la sede della Croce Rossa Italiana – Comitato Locale di Gioia Tauro, si è concluso il corso di formazione per  il reclutamento di nuovi volontari, che ha visto la frequenza, nei mesi scorsi, di numerosi nuovi iscritti, che hanno tutti superato gli esami di ammissione, entrando, così, a pieno titolo nell’organizzazione dell’Associazione.

Gli esami, svolti da apposita commissione di istruttori CRI e presieduti dal Direttore del corso, Dr. Giovanni Antonio Borgia – peraltro, responsabile sanitario del Comitato gioiese –  hanno sondato la preparazione degli aspiranti volontari, esaminati anche nell’applicazione  delle pratiche di primo soccorso e rianimazione, oltre che in materia di principi e storia dell’Associazione e norme deontologiche di comportamento del volontario.

Da oggi, quindi, il Comitato Locale di CRI presieduto da Martino Serpico rinfoltisce le fila, già numerose, dei volontari in attivo, che potranno, così, essere utilmente impiegati nelle diverse iniziative socio-assistenziali a favore della collettività locale.

Si riporta di seguito la composizione della commissione esaminatrice :

–          Presidente , Dr. Giovanni Antonio Borgia – Direttore del corso e Responsabile sanitario del Comitato Locale CRI di Gioia Tauro

–          Componente , Rag. Martino Serpico – Presidente del Comitato Locale CRI di Gioia Tauro

–          Componente, D.ssa Dora Vadalà – Istruttore DIU di CRI

Il Presidente Serpico, orgoglioso per la buona riuscita del corso, esprime ai nuovi volontari un augurio sentito ed un benvenuto per l’ingresso in CRI, convinto che la partecipazione attiva alle iniziative dell’Associazione possa essere per loro motivo di grande crescita umana e professionale, che tanto bene può rendere a coloro che sono bisognosi di cure ed assistenza.

Ricorda, inoltre, a tutti i volontari del Comitato gioiese l’orgoglio e la responsabilità che la missione di CRI comporta per ciascuno degli appartenenti al gruppo, esortandoli a standards sempre più elevati di attenzione e solerzia e rimarcando l’indefettibile necessità di celebrare, in ogni momento, le norme poste a base dei loro doveri, così come richiamate, in modo categorico, nell’apposito codice deontologico dell’Associazione.

Evidenziando, inoltre, la coincidenza della data di conclusione del corso con la Giornata Internazionale della Donna, tiene a porgere a tutte le donne del gruppo e, più in generale, a tutte le donne, un doveroso augurio, a riconoscimento dell’importante ruolo svolto nel contesto sociale.

Coglie, inoltre, l’occasione di porre l’accento sul bisogno sempre più stringente di considerare le donne come patrimonio inestimabile di valori e virtù, da proteggere e rispettare sopra ogni cosa, aborrendo i deprecabili fenomeni di vessazione di cui, purtroppo, sempre più di frequente, sono vittime.