Gioiosa Jonica, sequestrati beni per 4 milioni di euro a Luigi Agostino

In data odierna, i carabinieri del ROS e del Comando Provinciale di Reggio Calabria hanno dato esecuzione a un provvedimento di sequestro preventivo per equivalente di beni mobili ed immobili in applicazione dell’art. 11 della Legge 146/06, emesso dal Tribunale di Locri, su richiesta della Procura Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria, nei confronti di Agostino Luigi, imputato nell’ambito dell’operazione convenzionalmente denominata “Solare 2” per il reato di traffico internazionale di sostanze stupefacenti e altro.

I beni mobili ed immobili oggetto del sequestro risultano formalmente intestati alla moglie dell’Agostino e riguardano la società AGOCEM di Gioiosa Jonica e diversi terreni siti nei comuni reggini di Riace, Gioiosa Ionica  nonché in Crucoli (KR). Sono stati inoltre sequestrati rapporti bancari e un’autovettura, il cui valore complessivo ammonta a circa 4 milioni di euro.

Le indagini all’epoca condotte avevano consentito di raccogliere elementi circa la responsabilità dell’Agostino nel finanziamento dell’importazione di ingenti quantitativi di cocaina dal Sud America in Italia, attraverso il porto di Gioia Tauro, consentendo complessivamente il sequestro di circa 400 kg di narcotico.