I Bitcoin sono affidabili? Tutto ciò che c’è da sapere

76

I Bitcoin sono affidabili? Tutto ciò che c’è da sapere

 

Una delle domande che spesso ci si pone quando si parla dei Bitcoin consiste nel capire se questi sono realmente affidabili oppure, come troppo spesso accade, se si tratta dell’ennesimo strumento economico che non riesce a offrire quella particolare sicurezza che si vorrebbe ottenere nel momento in cui si investe.

Scopriamo ora alcuni dettagli che dovrebbero fare chiarezza nella vostra mente ed evitare di temere che i Bitcoin siano sinonimo di truffa.

I Bitcoin e il sistema criptato

Il primo aspetto che dovrebbe rendere sicuro un investimento in Bitcoin e che dovrebbe rimuovere ogni singolo dubbio in merito a queste monete virtuali consiste nel fatto che queste sono protette da un sistema criptato.

Al contrario di tanti altri metodi di investimento o strumenti che si possono trovare online, i Bitcoin si contraddistinguono per essere protetti dalla Blockchain, ovvero un intricato sistema di nodi che comporta l’attenta verifica dei dati in essi contenuti.

Ogni nodo, per essere sbloccato e quindi approvare un pagamento oppure altre operazioni mediante l’utilizzo di questa valuta virtuale, deve essere lavorato di diverse persone che, mediante l’utilizzo dei propri computer, permettono di svolgere un calcolo costante grazie al quale il nodo viene risolto.

Grazie a questo sistema è quindi possibile avere una protezione completa delle informazioni contenute nei diversi nodi ed evitare che alcune informazioni possano in qualche modo essere sfruttate da figure esterne, motivo per il quale i Bitcoin vengono visti come moneta online sicura sotto ogni punto di vista.

I Bitcoin, una criptovaluta pubblica

Oltre alla protezione dei dati è importante sapere che queste monete virtuali si contraddistinguono anche per avere dei registri pubblici che garantiscono il massimo grado di sicurezza durante le diverse operazioni svolte.

Ogni singola operazione, infatti, viene inserita nel registro dei Bitcoin, quindi nei nodi, e le suddette informazioni possono essere attentamente analizzate durante la fase di controllo dei nodi e lavorazione degli stessi.

Questo vuol dire che le informazioni, ovviamente quelle relative al pagamento o trasferimento delle monete virtuali, possono essere analizzate da chiunque e questo mette in risalto come la sicurezza e soprattutto il fattore trasparenza siano sempre presenti quando si parla di questa valuta virtuale.

In aggiunta occorre precisare come le monete virtuali sono irreversibili.

Questo significa che qualora si decidesse di vendere la propria parte di Bitcoin a un’altra persona, stipulando un prezzo che viene reputato come congruo alle proprie esigenze, la stessa non potrà richiedere un eventuale rimborso.

Ecco dunque che i Bitcoin riescono a essere uno strumento particolarmente sicuro e affidabile anche sotto questo punto di vista, garantendo dunque la massima trasparenza possibile.

La decentralizzazione

Altro aspetto che incrementa il fattore sicurezza nutrito nei confronti dei Bitcoin consiste nel fatto che questa moneta virtuale è decentralizzata.

Questo vuol dire semplicemente che la suddetta non utilizza solo un unico registro per conservare le svariate informazioni relative alle monete virtuali ma, al contrario, utilizza svariati nodi grazie ai quali è possibile suddividere le diverse informazioni.

Il mondo delle criptovalute, molte volte, prevede che questa caratteristica sia presente ma non tutte le monete realizzate rispettano tale criterio.

Senza tale caratteristica basterebbe un attacco a uno solo dei server o nodi della blockchain per comportare un furto massivo dei dati.

Questo non accade con i Bitcoin, visto che per ottenere tale risultato sarebbe necessario un attacco che colpisca almeno il 51% dei server in contemporanea. Pertanto anche in questo caso è possibile sostenere come questa criptovaluta riesca a garantire la massima sicurezza e trasparenza, quindi si può facilmente parlare di una moneta virtuale che si caratterizza per essere sicura sotto ogni ottica.

Articolo precedente Morto in ospedale l’uomo che ha ucciso i nipoti, il fratello e la cognata
Articolo successivoPrefetto: “La tendopoli di San Ferdinando verrà smantellata”