Preiti, chiesti 18 anni per la sparatoria a Palazzo Chigi

Il pubblico ministero Antonella Nespola ha chiesto la condanna a diciotto anni di reclusione per Luigi Preiti che il 28 aprile dello scorso anno davanti a Palazzo Chigi mentre si insediava il governo di Enrico Letta, sparò colpi di pistola ferendo quattro carabinieri. I reati contestati a Preiti sono quelli di tentato omicidio plurimo, porto abusivo di arma clandestina e ricettazione. Attualmente sono in corso gli interventi degli avvocati delle parti civili costituite nel giudizio cui seguiranno le arringhe dei difensori. Possibile che in serata il giudice dell’udienza preliminare Filippo Steidi possa pronunciare la sentenza.

La procura di Roma ha chiesto la condanna a 18 anni di reclusione per Luigi Preiti, il pregiudicato calabrese che il 28 aprile scorso, giorno di insediamento del governo Letta, fece fuoco davanti a Palazzo Chigi ferendo due carabinieri, uno in maniera grave. A chiedere la condanna è stato il pm Antonella Nespola. 
L’uom -originario di Rosarno, in  Calabria – è accusato di tentato omicidio plurimo, ricettazione e porto di arma clandestina. Le richiestete del pm sono state fatte davanti al gup Filippo Steidl, nel corso del giudizio abbreviato. Ora tocca alle parti civili.

– See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/ContentItem-399bf067-8aed-432b-9938-86261e64aaf7.html#sthash.KcB2Zajz.dpuf