Processo “Gringia-Dietro le quinte, chiesti tre ergastoli

Il pubblico ministero Simona Rossi ha chiesto la condanna alla pena dell’ergastolo per Mauro Uras, Giovanni Battista Bartolotta, di 35 anni, e Francesco Alessandria, imputati nel processo “Gringia-Dietro le quinte” nei confronti delle cosche della ‘ndrangheta del vibonese che hanno dato vita alla faida tra i Patania di Stefanaconi ed i Piscopisani che si sta celebrando innanzi al Gup di Catanzaro con la forma del rito abbreviato.

 Il processo prende spunto dalle due operazioni antimafia che hanno fatto luce, anche in virtù delle dichiarazioni dei collaboratori di giustizia, sulla sanguinosa faida tra il gruppo dei Patania di Stefanaconi e quello di Piscopisani. 

Oltre ai tre ergastoli, la pubblica accusa ha altresti richiesto altre quattordici condanne per un totale di 160 anni di carcere.