Rosarno- Nuovo Parco Giochi Contrada Bosco: i fondi stanziati già nel 2020

453
Il parco giochi costruito a Largo Bellavista
Il parco giochi costruito a Largo Bellavista

Nuovo Parco Giochi Contrada Bosco: i fondi stanziati già nel 2020.

Rosarno – A seguito delle richieste degli abitanti di Contrada Bosco riguardo la qualificazione di Piazza Sant’Antonio, in stato di abbandono da diversi mesi, abbiamo appreso che nel 2020 sono stati stanziati dei “contributi per investimenti e infrastrutture sociali” .

Nello specifico nella seduta di Giunta della ex amministrazione Idá, dell’8 ottobre 2020, si è deliberata la costruzione e riqualificazione di un parco giochi a Largo Bellavista (consegnato nel mese di marzo di quest’anno) e della riqualificazione del parco giochi e della Piazza Sant’Antonio di Contrada Bosco prevista per l’anno 2021.

Entrando nel dettaglio il contributo ricevuto dal comune di Rosarno è pari a 47 mila euro per ciascuno degli anni 2020-2021-2022 e 2023.

“Considerato che nel centro urbano e nelle località periferiche del comune di Rosarno sono presenti degli spazi di particolare interesse sociale, luoghi di aggregazione per le famiglie, giovani ed anziani, particolarmente frequentati in tutte le stagioni dell’anno, che necessitano di essere adeguate e rinnovate; per tale ragione: questa Amministrazione Comunale intende destinare le somme oggetto di finanziamento per le finalità che seguono:

annualità 2020- riqualificazione villa comunale e parco giochi di Largo Bellavista; riqualificazione Piazza Mastrilli ;

annualità 2021- riqualificazione parco giochi e Piazzetta Sant’Antonio di contrada Bosco; adeguamento piazzale retrostante il Palazzetto dello Sport.

Per gli anni successivi- ossia anni 2022 /2023 – “tenendo conto della presente deliberazione e delle finalità prescritte dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 17 luglio 2020 ,si provvederà a definire l’utilizzo delle somme con successive determinazioni.”

Il comune beneficiario del contributo pluriennale è tenuto ad iniziare i lavori per la realizzazione delle opere pubbliche entro il 30 settembre dell’anno 2021”, pena il definanziamento.

Contattati alcuni amministratori delle Ex amministrazione Idà hanno confermato l’esistenza di questi stanziamenti e la volontà dell’amministrazione comunale di realizzare, a beneficio degli abitanti di Contrada Bosco, un parco giochi inclusivo simile a quello recentemente innaugurato a largo bellavista.
Di seguito la delibera


 

Articolo precedente Rosarno – Piazza Sant’Antonio e cortile dell’Asilo della ContradaBosco in stato di abbandono
Articolo successivoControlli carabinieri a Cinquefrondi, Taurianova e Giffone