Taurianova – Aiuto agli scolari e alle famiglie, l’Equipe del Polo sociale integrato presenta il “laboratorio delle emozioni” attivo nella struttura di via Sofia Alessio

45

Aiuto agli scolari e alle famiglie, l’Equipe del Polo sociale integrato presenta il “laboratorio delle emozioni” attivo nella struttura di via Sofia Alessio. L’assessore Crea: Il tour informativo nelle scuole aiuta a decifrare in tempo le spie del disagio  

É iniziato dall’Istituto comprensivo Sofia Alessio-Contestabile il tour informativo nelle scuole avviato dal Comune per illustrare i servizi erogati dal Polo sociale integrato che ha sede in città. L’Equipe multidisciplinare, che opera per gli utenti dei 10 enti dell’Ambito territoriale sociale – di cui Taurianova è capofila – ha incontrato nell’aula magna gli insegnanti preposti, presentando il tipo di intervento possibile dopo la presa in carico del minore fuori dall’orario scolastico.  

Il gruppo di professioniste, composto oltre che dalle assistenti sociali – fra cui quelle messe a disposizione dal Municipio taurianovese – anche dalle educatrici, dalle mediatrici familiari e dalle psicologhe – ha sottolineato l’importanza della collaborazione, con le famiglie oltre che con le scuole, dopo la creazione di un originale “laboratorio delle emozioni”. Tale attività – è stato detto dalle esperte – non è concepita come un dopo scuola, formula peraltro non ammessa nelle convenzioni sottoscritte con le due cooperative che collaborano con l’Ats, bensì è uno “spazio educativo” che aiuta la crescita dei ragazzi grazie anche al percorso avviato con i genitori per il cosiddetto “Parent Training”.

Nell’ottica dei servizi integrati erogati nel Polo gestito dal Comune che sorge in via Sofia Alessio, le operatrici hanno ricordato anche le attività svolte nel campo dell’integrazione dei migranti, pure attraverso l’Agenzia per l’abitare – coordinata dal Consorzio Macramè – e i corsi di alfabetizzazione per adulti svolti a favore degli stranieri, rivelando come l’assistenza offerta a chi è genitore aiuta certamente anche i figli scolari.

«Teniamo molto a questa attività informativa nelle scuole – ha detto l’assessore Angela Crea concludendo il primo incontro assieme alla dirigente scolastica Emanuela Cannistrà – intanto perché siamo convinti che il Polo, dopo aver ricevuto unanime apprezzamento anche fuori regione, deve continuare ad effondere i suoi benefici in tutto il territorio con campagne mirate verso le categorie destinatarie dei servizi. In questo senso le scuole, nel nome di quella collaborazione costante che l’Amministrazione comunale assicura, sanno di poter contare nel Polo su alleati preziosi e qualificati in modo che nessun bambino rimanga indietro per colpa di sottovalutazioni e indifferenza. Lo scambio continuo con i docenti – ha concluso l’assessore che nella giunta guidata dal sindaco Roy Biasi ha la delega alle Politiche sociali – serve a migliorare la capacità di cogliere le spie del disagio perché molto spesso la presa in carico tempestiva serve proprio a prevenire l’insorgere delle difficoltà nell’approfondimento».

Il tour informativo proseguirà nei prossimi giorni con nuovi incontri nelle altre scuole pubbliche cittadine.

Articolo precedente Nasconde un kg di cocaina nel giubbotto del figlio minorenne che viaggiava in auto con lui: arrestato
Articolo successivoTraffico di droga Albania – Calabria: 11 arresti