Melicucco, carabinieri scoprono arsenale intera famiglia in manette

20

Scoperto un vero e proprio arsenale dai carabinieri della compagnia di Gioia Tauro, della stazione di Melicucco e dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Calabria” nella mattinata di ieri a Melicucco.

I militari operanti, hanno trovato nell’abitazione sita in via Gramsci, in cui vivono Angelo Ciccia di anni 72 con la sua famiglia, una pistola semiautomatica marca Beretta calibro 7.65, un fucile monocanna modello Beretta calibro 16 con matricola abrasa, un moschetto italiano modello 91/38 calibro 5.56, tre minolux modificate, oltre a circa 300 cartucce di diversa marca e modello. Nel corso dell’operazione, le forze dell’ordine hanno tratto in arresto Angelo Ciccia, cl.41, Snezana Kovacevic di anni 45, e Angelo Ciccia cl. 93.
I tre sono accusati di detenzione di arma da guerra in concorso, ricettazione in concorso, detenzione abusiva di munizioni in concorso, alterazione di armi e detenzione e possesso in concorso di armi clandestine. Al 72enne Angelo Ciccia e a Snezana Kovacevic è stata applicata la misura cautelare gli arresti domiciliari, mentre per Angelo Ciccia (cl.93) è stata disposta la carcerazione.

Le indagini sono state coordinate dal sostituto Procuratore della Repubblica di Palmi, Giulia Masci.

Articolo precedente Vibo, scoperta piantagione di canapa indiana
Articolo successivoLetta: siamo in ripresa, ma la Commissione Ue lo smentisce