Ndrangheta, processo Falsa Politica sei condanne

 

Il Gup di Reggio Calabria ha emesso sentenza di condanna nei cofronti dei sei imputati che avevano deciso di optare per il rito abbreviato nell’ambito dell’operazione “Falsa politica”, nella quale secondo il pm Antonio De Bernardo, che ha diretto l’indagine, “sono tutti coinvolti in quel sistema che avrebbe preso in ostaggio l’amministrazione pubblica di Siderno e l’avrebbe resa schiava dei voleri del clan” 

La pronuncia più pesante è stata quella emessa nei confronti dell’ex consigliere provinciale di Reggio Calabria Rocco Agrippo, codannato a sette anni e sette mesi di reclusione. Ma non si tratta dell’unico politico coinvolto nell’operazione, infatti, anche nei confronti dell’ex consigliere comunale di Siderno Giuseppe Tavernere è stata emessa sentenza di condanna alla pena di anni sei di reclusione.

Gli altri imputati condannati sono: Salvatore Commisso (sette anni), Cosimo Figliomeni (sei anni), Pietro Futia (sei anni) e Pasquale Romanello (sei anni).