Time: Papa Francesco eletto Uomo dell anno

La rivista Time, che dal 1927 elegge un personaggio che si è particolarmente distinto nel corso dell’anno, ha deciso di nominare Papa Francesco “Uomo dell’anno”.
Come afferma il direttore della rivista Nancy Gibbs, Francesco è “il Papa della gente”, il Papa che per la prima volta ha fatto i fatti e non si è fermato solo alle parole.

 Il time ha deciso quindi di scegliere il Pontefice perchè nell’arco di un solo anno è riuscito a conquistare il cuore di gran parte delle persone di tutto il mondo col suo linguaggio umile e povero, non a caso ha deciso di portare il nome di un umile santo, riuscendo a catturare l’attenzione di milioni di persone che avevano ormai perso speranza e fiducia nella chiesa.
Il primo Papa non europeo a voler stravolgere la Chiesa e deciso ad eliminarne la corruzione riportandola al suo scopo originale, una Chiesa povera per i poveri.

Diverse le motivazioni che hanno portato alla scelta del primo Papa dell’America Latina rispetto agli altri candidati, oltre che per il carisma di Francesco, si evidenziano e si ammirano le aperture nei confronti di alcuni temi etici e morali che per la Chiesa erano stati considerati fino ad ora un tabù quali l’omosessualita’ e il divorzio per i quali ha invocato misericordia.

Tanto entusiasmo e Soddisfazione dalla Santa Sede dove padre Federico Lombardi,Direttore della sala stampa, dichiara: “Il Papa non cerca fama e successo ma se questa scelta significa che molti hanno capito il suo messaggio, certamente se ne rallegra, continua padre Lombardi.

“E’ un segno positivo che uno dei riconoscimenti più prestigiosi nell’ambito della stampa internazionale sia attribuito a chi annuncia nel mondo valori spirituali, religiosi e morali e parla efficacemente in favore della pace e di una maggiore giustizia”, conclude il direttore della sala stampa della Santa Sede.

Bergoglio non e’ l’unico Papa a essere stato insignito di questo riconoscimento, prima di lui è toccato a Papa Giovanni XXIII primo e unico Italiano e nel 1994 a Giovanni Paolo II. tra i finalisti di quest’anno figuravano anche il Presidente Siriano Bashar al Assad la talpa del Nsa Edward Snowden, il Senatore Repubblicano Ted Cruz e Edith Windsor.

Rosaria Rizzo